249° Anniversario dalla fondazione della Guardia di Finanza

All’epoca si chiamava “Legione Truppe Leggere”: era stata pensata come uno speciale Corpo militare che già prima dell’unità d’Italia aveva compiti complessi, dal vigilare sui diritti doganali al difendere i confini del Regno


Roma (Rm) – La Guardia di Finanza ha festeggiato il 21 giugno il proprio 249° anniversario dalla fondazione. Dopo quasi duecentocinquant’anni, quello che non è cambiato per le Fiamme Gialle è l’impegno “a tutto campo” nel contrastare gli illeciti economico-finanziari e le infiltrazioni della criminalità nell’economia, a tutela di famiglie e imprese.

Frodi ed evasioni fiscali. Stanati 8.924 evasori totali, completamente sconosciuti al fisco (molti attivi su piattaforme di commercio elettronico) e 45.041 lavoratori in “nero” o irregolari, scoperti 1.246 casi di evasione fiscale internazionale, denunciate 19.712 persone per reati tributari. E ancora: contrasto al contrabbando e al gioco illegale. Ma quel che spicca di più è il sequestro di crediti inesistenti per un ammontare di circa 5,4 miliardi nell’ambito delle indagini su crediti d’imposta agevolativi.

Danni erariali. Complessivamente nell’ultimo anno e mezzo la GDF ha svolto 50.171 interventi nel settore e 19.935 indagini delegate dalla magistratura nazionale ed europea: 35.651 i soggetti denunciati e 5.766 segnalati alla Corte dei conti per l’accertamento di danni erariali per oltre 3,33 miliardi di euro. Scoperte inoltre frodi ai danni delle risorse Ue per oltre 491 milioni e frodi analoghe sulla spesa previdenziale e assistenziale nazionale per altri 852 milioni. Sono stati infine 24.290 i controlli eseguiti in tema di reddito di cittadinanza per un totale di 18.240 denunce in relazione a 203 milioni indebitamente richiesti o percepiti. Mentre ammontano a 3.944 le persone denunciate – di cui 291 tratte in arresto – per corruzione e delitti contro la P.A.
Criminalità organizzata. Sono stati 1.572 gli interventi in materia di riciclaggio e autoriciclaggio, che hanno portato alla denuncia di 5.066 persone, di cui 379 tratte in arresto, e al sequestro di beni per un valore di oltre 1,7 miliardi, mentre ammontano a circa 43 milioni i sequestri per usura e a 240mila le segnalazioni di operazioni sospette analizzate, di cui quasi 750 attinenti al finanziamento del terrorismo. Sono stati eseguiti oltre 23.400 controlli sulla circolazione della valuta con la scoperta di illecite movimentazioni per oltre 247 milioni e l’accertamento di 10.494 violazioni. Nell’ambito del contrasto al crimine organizzato sono state concluse 164 indagini e denunciate 1.154 persone; 17.783 invece i soggetti sottoposti ad accertamenti patrimoniali in applicazione della normativa antimafia, conclusi con sequestri e confische per un totale di circa 3,4 miliardi di euro. Sono state 1.159 misure di prevenzione nei confronti di soggetti connotati “pericolosità economico-finanziaria” con sequestri per oltre 1,7 miliardi di euro e confische per oltre 756 milioni di euro. Nello stesso periodo la GDF ha anche sequestrato circa 84,9 tonnellate di sostanze stupefacenti, oltre 700 milioni di prodotti contraffatti, con falsa indicazione del made in Italy, non sicuri e in violazione della normativa sul diritto d’autore, 14.944.661 litri di vini e spumanti e 23.424 tonnellate di prodotti agroalimentari con marchi industriali falsificati, indicazioni non veritiere nonché oggetto di frode commerciale. Sono stati anche oscurati o sequestrati 1.241 siti internet. Ad arricchire l’ambito di attività della Guardia di finanza anche la crisi russo-ucraina e la conseguente attuazione dei provvedimenti restrittivi emanati dall’UE: dal 23 febbraio 2022 ha eseguito misure di congelamento dei beni nei confronti di 28 soggetti per un valore complessivo di circa 2 miliardi di euro.

Operazioni di soccorso e ordine pubblico. Da gennaio 2022 ad oggi, all’attivo della GDF figurano tra l’altro l’arresto di 305 scafisti e il supporto al salvataggio di 46.410 migranti e il salvataggio di 995 persone in difficoltà in occasione dell’alluvione in Emilia Romagna. Sono stati infine 3.436 gli interventi effettuati dal servizio di soccorso alpino, che hanno permesso di salvare oltre 3mila persone e recuperare 311 salme. Ammonta a 123.867 giornate/uomo nel 2022 e 53.190 giornate/uomo nel 2023 l’attività svolta dalle Fiamme Gialle in servizi di ordine pubblico in occasione di manifestazioni, eventi sportivi, consessi internazionali e altri eventi.

In Evidenza

“Via Francigena del Sud” a rischio cancellazione, un appello alla UE

Nota rivolta ai pellegrini, amanti della natura e dell’ambiente per esprimere all’Europa il disappunto per la possibile distruzione della Via…

Continua a leggere ...

Cisterna, 80 anni dalla liberazione della città

“CISTERNA 1944. Il martirio, la rinascita, la memoria” il nuovo libro di Mauro Nasi, Stefano Solferini e Pier Giacomo Sottoriva, con i contributi di…

Continua a leggere ...

Giovanni Falcone e la sua scorta, flash mob tenutosi a Velletri

Capaci (PA) 23 maggio 1992: data indelebile nello spirito di ogni autentico democratico italiano a cura di  Europa Verde Velletri…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37