‘Botero a Roma’ per la prima volta, con le sue voluminose sculture

Le sculture monumentali dell’artista colombiano invadono la Capitale per la prima volta, dal 10 luglio al 1° ottobre 2024 con una retrospettiva dedicata all’amatissimo artista colombiano Fernando Botero

di Redazione


Roma (Rm) – La mostra diffusa dal titolo ‘Botero a Roma’, a cura di Lina Botero, è realizzata dalla Fernando Botero Foundation in collaborazione con Il Cigno GG Edizioni, BAM Eventi d’arte e Il Cigno Arte.
    Otto opere monumentali dell’artista colombiano, universalmente riconosciuto per le sue iconiche figure voluminose, saranno installate in alcune delle piazze più belle di Roma (Terrazza del Pincio, Piazza del Popolo, Largo dei Lombardi, Piazza di San Lorenzo in Lucina, Piazza Mignanelli e Piazza San Silvestro).
    La Conferenza stampa di presentazione si terrà il 9 luglio alle ore 10.30 al Salone Bernini, Palazzo Ripetta.

L’incontro sarà aperto e moderato da Giulia Silvia Ghia, assessora alle Politiche Culturali, Politiche Educative, Sport e Politiche Giovanili del Municipio I Roma Centro. Interverranno Miguel Gotor, assessore alla Cultura, Lorenza Bonaccorsi, presidente del Municipio I Roma Centro, Lina Botero curatrice della mostra, Maria Isabella Barone di BAM Eventi d’arte e Lorenzo Zichichi de Il Cigno GG Edizioni.

Il vernissage si terrà il 10 luglio alle 19.30 alla Terrazza del Pincio (Piazzale Napoleone I – Roma).
    La mostra è realizzata grazie alla collaborazione tra pubblico e privato che ha visto il supporto del Municipio I Roma Centro nell’assessora alle Politiche Culturali, Politiche ed Educative allo Sport e alle Politiche Giovanili, Giulia Silvia Ghia e di tutti gli uffici dell’Assessorato alla Cultura del Municipio I e del Comune di Roma.

Non mancheranno le versioni di capolavori della storia dell’arte, come le Menine di Velázquez e la Fornarina di Raffaello, il celebre dittico dei Montefeltro di Piero della Francesca, i ritratti borghesi di Rubens e van Eyck. E ancora, temi classici come il circo e la corrida, quest’ultimo forse il tema più interessante perché interpretato attraverso il filtro della tradizione ispanica molto sentita nell’arte, da Goya a Picasso. Una sala è dedicata, infine, alla più recente sperimentazione tecnica del maestro che, dal 2019, dipinse con acquerelli su tela: opere quasi diafane, frutto di un approccio delicato, forse senile, ai temi familiari di sempre.

In Evidenza

‘Paesaggi del Corpo’, conclusa la V° edizione del Festival Internazionale

Un viaggio partito l’11 maggio e terminato lo scorso sabato 6 luglio attraversando le città di Albano, Velletri e Rocca…

Continua a leggere ...

Nuovo Piano Sociale approvato dalla Regione per il triennio 2025-2027

Assessore Maselli: «L’adozione del Piano sociale rappresenta un’esigenza operativa indispensabile ed improrogabile, connessa all’esercizio delle funzioni regionali di programmazione, coordinamento…

Continua a leggere ...

Un nuovo Centro  Sportivo Polifunzionale nell’area dell’ Aenova Group

Inaugurazione con le autorità locali mercoledì 17 ore 18.30 a Borgo San Michele. Rugby, Calcio, Nuoto, Pallanuoto, Spazi Verdi gestiti…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37