‘Estate in Stazione’, rassegna retrospettiva con le opere del regista romano Magni

Proiezioni serali allo Scalo Merci della stazione ferroviaria di Velletri, durante la 2a edizione dell’Estate in Stazione


Velletri (Rm) – Il primo Luglio, prende via, nel quadro del programma della seconda edizione de “Estate in Stazione” la rassegna – retrospettiva “IL MONDO DI MAGNI” per ricordare il maestro nel decennale della sua scomparsa. Il primo film in cartellone è FAUSTINA, la sua prima regia. Era il 1968, quando nelle sale arriva questo film, prodotto da Gianni Buffardi, che racconta la storia di una ragazza figlia di un soldato americano e di una donna italiana che subisce violenza nella Roma delle Baraccopoli, per poi iniziare il racconto della Roma papalina e del risorgimento attraverso la proiezione de Nell’Anno del Signore.

Iniziando così a sfogliare quel libro di fotogrammi che Magni ci ha lasciato nel quale con la sua straordinaria cultura di profondo conoscitore di Roma e della romanità, racconta la storia degli ultimi cinquant’anni del potere temporale dei Papi e i moti rivoluzionari del 1849 che hanno contribuito alla realizzazione del sogno unitario, il 20 Settembre del 1870.

Si tratta di quattro fondamentali capitoli, scritti il primo nel 1968 “Nell’Anno del Signore” dove presenta una Roma oscurata dalle vessazioni del clero, una Roma dove il popolo non poteva parlare liberamente, manifestava il suo malcontento solo attraverso la statua di Pasquino e sullo sfondo i moti carbonari che cospirando contro il potere costituito della chiesa tentavano la rivoluzione.

Il secondo capitolo lo scrive nel 1989 stiamo parlando de “In nome del Popolo Sovrano” dove racconta la breve parentesi della Repubblica Romana, il terzo capitolo è rappresentato da “In nome del papa Re” dove attraverso la crisi di coscienza di Don Colombo racconta gli anni precedenti alla fine del potere temporale, mentre con il quarto capitolo Arrivano i Bersaglieri ci racconta la giornata del 20 Settembre 1870, quando Roma divenne finalmente italiana.

Alcune parentesi importanti nella programmazione della rassegna sono rappresentate da film come Scipione detto anche l’africano dove si racconta un caso di falso in bilancio nella Roma repubblicana, oppure ‘O Re dove il maestro racconta l’esilio romano del Re Francesco II e della Regina Maria Sofia di Baviera ultimi reali delle Due Sicilie.

Le proiezioni avranno inizio alle ore 21.00 precedute da una introduzione critica e storica da parte del presidente della Fondazione Museo Luigi Magni e Lucia Mirisola Alessandro Filippi, al termine sarà possibile visitare la sala “Luigi Magni” sul marciapiede del primo binario dove sono conservate tutte le sceneggiature originali dei film in cartellone.

PROGRAMMA DELLA RASSEGNA

1Luglio 2023

Ore 20.15: Proiezione del film “Faustina” che ha segnato il debutto di Gigi Magni alla regia del 1968

Ore 21.45: Omaggio a LUIGI MAGNI con l’Associazione “Il Flauto Magico

13 Luglio 2023:

Ore 21.00: proiezione del film che ha consacrato Luigi Magni alla regia “Nell’Anno del Signore

In Evidenza

Cisterna, 80 anni dalla liberazione della città

“CISTERNA 1944. Il martirio, la rinascita, la memoria” il nuovo libro di Mauro Nasi, Stefano Solferini e Pier Giacomo Sottoriva, con i contributi di…

Continua a leggere ...

Giovanni Falcone e la sua scorta, flash mob tenutosi a Velletri

Capaci (PA) 23 maggio 1992: data indelebile nello spirito di ogni autentico democratico italiano a cura di  Europa Verde Velletri…

Continua a leggere ...

“Arte e Clima”: il cambiamento climatico secondo il M° Guadagnuolo”

Nello spazio GENERART, saranno esposte le opere d’arte sulla crisi climatica del M° Francesco Guadagnuolo. L’inaugurazione è venerdì 24 maggio,…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37