Palio Teatrale Studentesco: ultimo atto

Più di 300 ragazzi in scena, 2000 spettatori, un incredibile successo che ha raggiunto il suo obbiettivo


Velletri (Rm) – Si consuma l’ultimo atto del Palio Teatrale Studentesco. Sul palco del teatro Artemisio, il 29 di aprile, si sono esibite la compagnia dell’Istituto Cesare Battisti e quella del Liceo James Joyce di Ariccia. Alla presenza del comune di Velletri, nella figura del presidente del consiglio Sergio Andreozzi, della giuria, della stampa e dell’onnipresente Giacomo Zito, strepitoso mattatore di tutte le serate del Palio, con lo spettacolo dal nome “Il seme del conflitto” si sono esibiti per primi i ragazzi dell’Arcobalene, compagnia teatrale dell’istituto Cesare Battisti.

 L’Iliade come mai raccontata: attorno alla storia di Achille, attraverso linguaggi diversi, tra recitazione, musica e proiezioni su schermo, sono stati narrati tutti i più noti conflitti umani, dal mito di Era, passando per Adamo ed Eva sino alla bomba nucleare alla ricerca della mela della discordia di ogni epoca e dei loro capri espiatori, spesso incarnati, ingiustamente, dalla figura femminile. Elena, Eva, Era, succubi spesso di un potere che agisce dall’alto e miete vittime innocenti.

Giacomo Zito, attore e regista oltre a Direttore artistico della Fondarc

Coinvolgente la messa in scena, a tratti commuovente ed in grado di sollevare forti domande nella mente dello spettatore. Bravi gli attori e chi si è occupato dell’impianto luci e proeizioni. Alla fine della rappresentazione, dopo una pausa di 15 minuti, è toccato al Teatro Civile Alessia Meloni, formato dai ragazzi del James Joyce di Ariccia, che si sono esibiti in “Ad occhi aperti”. Una ragazza costretta a viaggiare per via del lavoro dei genitori, arriva in una nuova scuola dove è sin da subito vittima di bullismo. Grazie però al potere della scrittura e dell’immaginazione troverà il suo spazio in un mondo che non sembra offrirgliene uno. Dal suo diario prendono vita figure femminili, donne comuni, di diverse epoche: la forza di cambiare, l’emancipazione, la rottura con i dettami della società patriarcale, solo alcuni dei temi trattati, in un viaggio tra presente e passato. La conoscenza di nuovi amici viene subito minacciata da una manifestazione violenta che metterà in pericolo la vita di quest’ultimi.

Ottima la performance della prima attrice che è stata in grado, con una recitazione molto naturale, di esprimere i disaggi di una giovane donna nel mondo d’oggi. Interessante il tempo della narrazione e le coreografie. Tanti ed importanti i temi trattati.

Dunque, dopo i tanti e meritati applausi, la prima edizione del Palio Teatrale Studentesco si è conclusa. Più di 300 ragazzi in scena, 2000 spettatori, un incredibile successo che ha raggiunto il suo obbiettivo: portare tutti, ma soprattutto i giovani a teatr,o per far scoprire la magia ed il potere dell’arte drammatica. L’augurio finale lanciato da Giacomo Zito, direttore artistico del progetto e del Teatro Artemisio, è che tale manifestazione possa ripetersi di anno in anno, con sempre più scuole, ragazzi ed entusiasmo.

In Evidenza

PD Velletri inaugura la campagna elettorale per le Europee

Due personaggi di spessore e spicco hanno dato impulso a Velletri per le Europee, Matteo Ricci , ex Presidente della…

Continua a leggere ...

Lariano festeggia in grande la sua Patrona, Santa Eurosia

Di solito la festa della Patrona si festeggia l’ultima Domenica del mese di Maggio e quest’anno sarà più intensa di…

Continua a leggere ...

Velletri, l’Oscillum torna nella collezione dei Musei Civici

Dopo un accurato restauro e dopo l’esposizione alla mostra Recycling Beauty di Fondazione Prada, l’Oscillum di Velletri è stato ricollocato…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37