Bizzarri, Presidente Prima Commissione: “Velletri trasformata e migliorata”

A circa un anno dall’insediamento della nuova amministrazione a Velletri abbiamo ascoltato il Consigliere Andrea Bizzarri, Presidente della I° Commissione, responsabile della provincia di Roma del Dipartimento Imprese e Mondi Produttivi, per un resoconto dell’attività svolta e per i progetti futuri

di Daniele Favale


Velletri (Rm)Vi siete insediati da circa 8 mesi, un primo bilancio della nuova Amministrazione Cascella

“Il bilancio è assolutamente positivo. I primi mesi sono serviti per farci entrare nel complesso meccanismo della macchina Amministrativa. Il nostro primo obiettivo è quello tenere fede al programma elettorale, nel rispetto degli impegni presi con i nostri elettori. Come si può verificare sono tanti i cantieri in procinto di partire, alcuni sono già partiti, come quelli relativi ai parcheggi del centro storico, e ai lavori di Piazza Cairoli, Piazza Metabo e per l’asilo nido comunale. Tengo a precisare, come già dichiarato in Consiglio Comunale, che alcune di queste opere erano state programmate dalla precedente Amministrazione, ma spetta all’attuale amministrazione il merito di aver messo mano su alcuni progetti, apportando significative migliorie. Per questo è risultato fondamentale l’intervento dell’Assessore Servadio che ha reso possibile l’avvio dei lavori. Abbiamo saputo sfruttare la nostra filiera governativa, visto che alcune importanti opere vengono stanziate con i fondi della Regione Lazio. Altre opere invece verranno realizzate con l’attivazione di mutui, che verranno accesi grazie alle capacità finanziarie in essere. I cittadini dovranno avere un po’ pazienza, ci sarà qualche disagio ma la città verrà trasformata e migliorata”.

Quali sono i lavori che man mano si stanno realizzando in vista del Giubileo del 2025?

“Velletri è il soggetto attuatore dei lavori del Giubileo. C’è l’Assessore Servadio che si sta occupando della parte tecnica, io invece mi sto occupando della parte procedurale. Per i lavori del Giubileo, con un successivo decreto legge, è stata allargata la platea dei soggetti ai quali verrà elargito un fondo per i lavori, tra questi vi è anche Velletri. Per la nostra città sono stati stanziati 800.000 euro, che verranno adoperati per la riqualificazione dell’area davanti alla Chiesa di San Clemente. Siamo in una fase molto avanzata perché abbiamo già stipulato le convenzioni finanziarie previste per il Giubileo 2025. Oltre all’area della Cattedrale verranno attuati interventi a Piazza Caduti sul Lavoro, lungo il tratto di Corso che va da Piazza Mazzini a Porta Napoletana e a Via Metabo, dove vi saranno lavori per il deflusso acque, quindi lavori interni. Attraverso questi fondi si potrà pensare concretamente al recupero del decoro urbano e alla riqualificazione della città. Grazie al piano triennale e al DUP, approvato ad inizio anno, l’inizio dei lavori è previsto per il 2024”.

Che cosa può significare per Velletri il Giubileo?

Un’occasione irripetibile. Dobbiamo essere bravi come Amministrazione a sfruttare questa grande opportunità. Giubileo significa afflusso di pellegrini provenienti da ogni angolo del Paese ai quali dobbiamo mettere a disposizione le necessarie strutture ricettive. Le nostre opere d’arte, la nostra cultura e i nostri itinerari turistici devono rappresentare una sorta di fiore all’occhiello. Per rendere possibile il tutto la città dovrà dotarsi dei giusti centri di accoglienza. A tale scopo possiamo dire che vi sono tantissimi appartamenti, nel centro storico e nella periferia, che potranno essere messi a disposizione. Un momento magico, quello del Giubileo, per la valorizzazione e rispettare il nostro territorio: basti pensare al Monte Artemisio e al Parco dei Castelli Romani, un patrimonio che tutti ci invidiano. Verranno riqualificati i percorsi ciclopedonali e ciclistici ed anche il rifugio che è fermo da un po’ di tempo. Insieme all’assessore Simonetti abbiamo studiato un piano di interventi per lo svolgimento di attività turistiche e di divertimento lungo i suggestivi percorsi del Monte, sempre nel rispetto di natura e ambiente”.

Sul centro storico…

Ci sono criticità importanti, ma c’è bisogno di un cambio di mentalità dei cittadini e dei commercianti. Bisogna assolutamente ritornare ad acquistare nei nostri negozi. L’Amministrazione da sola, purtroppo, può fare ben poco ma di certo può dare quella “spinta in più”. Anche in questi due giorni della “Festa delle Camelie”, per la quale mi sono complimentato il Vice Sindaco Ercoli e l’Assessore Felci e la fondazione DeCultura, ho visto tanti negozianti chiudere presto. Ci vorrà ovviamente del tempo ma siamo sicuri che i risultati non mancheranno, grazie alla collaborazione di tutti.

Quali sono state le vicende che hai seguito da Presidente della Prima Commissione?

“Abbiamo approvato il regolamento per le agevolazioni fiscali, dando la possibilità ai cittadini di regolarizzare le situazioni debitorie, depennando interessi e sanzioni. Abbiamo poi attivato il regolamento per la trasformazione di diritto di superficie in diritto di proprietà, come richiesto con insistenza dai cittadini della zona 167. È stato un successo. In breve, 17 unità immobiliari, sulle quali il Comune ha il diritto di superficie, sono state trasformate in diritto di proprietà. Per portare a termine questo importante progetto di trasformazione abbiamo ritenuto opportuno affidarci ad un esperto del settore. In definitiva, chi vuole vendere il proprio immobile deve richiederlo al Comune al quale spetta il compito di fissare il giusto valore di vendita.

È un sistema indispensabile in considerazione della grande richiesta. Sono stati approvati i regolamenti per le rotatorie, per i sistemi videosorveglianza e sicurezza dove è stato molto importante l’intervento degli Assessori Neri e Quattrocchi e del Comandante della Polizia Locale Santarcangelo. Ricordo inoltre la donazione del Cinema Fiamma. Cercheremo di mantenerlo, come richiesto dalla famiglia, con la destinazione originaria. Inizialmente si potrebbe pensare di destinarlo a struttura per attività teatrali e, soprattutto, come laboratorio per le scuole. Anche qui, il programma elettorale è stato portato avanti, ci sono tante cose da fare ma stiamo vedendo che la macchina Amministrativa sta andando bene anche se i tempi sono un po’ lunghi”.

Sull’Ospedale e sulla sanità…

“La sanità è stato il nostro cavallo di battaglia in campagna elettorale. Personalmente seguo le vicende dell’ospedale da diverse anni. Fortunatamente siamo riusciti a mantenere le promesse fatte, basti pensare alla nuova apertura del punto nascite e della pediatria con tutti servizi annessi e connessi, ai 17 posti letto in geriatria, ai 2 posti letto dell’otorino e alla riqualificazione di cardiologia. Inoltre tornerà la TAC, nuova e di ultima generazione. Quindi si tornerà a nascere a Velletri. Un grande ringraziamento a Giancarlo Righini e al presidente Francesco Rocca che si sono battuti per il nostro ospedale”.

Sui lavori al Tribunale di Velletri…

“È una risorsa enorme per la città e deve essere vista come tale. Ci sono tanti utenti che usufruiscono del Tribunale e per questo è giusto dargli la giusta importanza. Grazie al PNRR inizieranno i lavori, tra marzo e aprile verrà messa la prima pietra. Si inizierà dai parcheggi e con l’abbellimento della stessa area. Già nell’ex area amore si può usufruire del parcheggio, anche con tariffe agevolate. Verrà riportato il Giudice di Pace, attualmente ad Albano, così come altri uffici di competenza. Questo porterà anche un grande afflusso di utenti sul territorio.”

Non si vive di politica ma per la politica

In Evidenza

Salvatore Terrusa ucciso per rubargli il Reddito di Cittadinanza, due arresti

Un omicidio preterintenzionale per cui sono finiti in manette un uomo e una donna, residenti a Velletri. Una coppia, lui…

Continua a leggere ...

Primo Maggio dei Castelli, per la prima volta non si svolgerà al Palabandinelli

L’organizzazione del “Primo Maggio dei Castelli” ha appena comunicato che, senza una risposta formale, il Comune di Velletri, malgrado ripetute…

Continua a leggere ...

Fausto Servadio risponde alla trasmissione de La7, “riprovevole”

La reazione alla inchiesta de La7 su Velletri, ‘città omertosa e mafiosa’ non finisce di suscitare risposte adeguate e corredate…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37