Bollette, bonus con gli sconti fino a 192 € su luce, gas e acqua (con le soglie Isee)

Il governo ha approvato un decreto con cui ha confermato anche per il trimestre appena iniziato il potenziamento dei bonus sociali e lo sconto per le famiglie in condizioni di disagio economico e fisico


Roma (Rm) – Con il Consiglio dei ministri del 27 giugno scorso, il governo Meloni ha approvato un decreto per fronteggiare il caro bollette, confermando anche per il trimestre appena iniziato il potenziamento in bolletta dei bonus sociali e lo sconto in fattura per le famiglie che vivono in condizioni di disagio economico e fisico.

Nel complesso, per queste misure sono stati stanziati 110 milioni di euro. L’Arera (l’autorità di regolazione per energia, reti e ambiente) a sua volta ha fissato i parametri per i bonus nel periodo 1 luglio-30 settembre 2023. Sono diverse le misure adottate contro i rincari del settore energetico, a sostegno soprattutto delle famiglie bisognose. Vediamole nel dettaglio, con le cifre, le soglie Isee e i requisiti necessari per avere i bonus.

Il bonus con gli sconti fino a 192 euro sulle bollette (con le soglie Isee)

Partiamo dal bonus elettrico. Si tratta di un’agevolazione per i nuclei familiari con un indicatore Isee non superiore a 9.530 euro, o con almeno 4 figli a carico (e Isee non superiore a 30mila euro), o nucleo familiare titolare di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza. Nel trimestre luglio-settembre 2023 i valori dell’assegno, che comprende anche la cosiddetta “compensazione integrativa temporanea“, sono questi:

per nuclei di 1-2 componenti il bonus è di 120,45 euro e 20,24 per l’integrazione;

per nuclei di 3-4 componenti è 149,65 e 23,92 euro.

Per famiglie sopra i 4 componenti il bonus è invece 167,9 più 24,84 euro (in totale 192,74 euro, quindi).

Per i nuclei familiari con un Isee compreso tra 9.530 e 15mila euro, il bonus viene riconosciuto ma in misura ridotta, ovvero l’80% rispetto al bonus ordinario: quindi per nuclei di 1-2 componenti il valore del bonus ordinario e della compensazione integrativa temporanea è di 96,36 euro più 16,19 euro di integrazione; per i nuclei di 3-4 componenti si scende a 119,72 e 19,14 euro. Per le famiglie sopra i 4 componenti si ha diritto a 134,32 e 19,87 euro.

Per quanto riguarda invece il bonus gas, oltre al numero dei componenti del nucleo familiare per l’Isee (indicatore della situazione economica equivalente), si deve considerare anche la categoria d’uso della fornitura agevolata e la zona climatica in cui è ubicata la fornitura. Gli importi sono maggiori nelle zone più fredde. Per le famiglie fino a 4 componenti, per l’acqua calda sanitaria e/o uso cottura, l’assegno vale 39,32 euro a prescindere dalla zona climatica. Per il riscaldamento si va da 43,8 euro per la zona A/B a 98,55 euro per la zona F. Se i due utilizzi sono associati, l’importo varia da 73 euro per la zona A/B a 127,75 euro per la zona F. Per le famiglie sopra i 4 componenti, l’assegno base (acqua sanitaria e/o uso cottura) è di a 36,5 euro (più 13,8 euro di integrazione). Per il riscaldamento, si va da 43,8 euro (zona A/B) a 131,4 euro (zona F); per l’uso associato, gli importi variano da 88,3 euro (zona A/B) a 167,9 euro (zona F).

Come avere queste agevolazioni? L’erogazione è diventata automatica dal 2021. Per averla basta presentare la dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) ogni anno e dotarsi di un’attestazione Isee che sia sotto la soglia di accesso ai bonus. E risultare eventualmente titolari di reddito o pensione di cittadinanza.

Per il bonus legato a situazioni di disagio fisico resta invece necessario fare domanda. Questo sconto in bolletta spetta a clienti domestici affetti da grave malattia o con fornitura elettrica in abitazioni dove vive un soggetto affetto da grave malattia, che richiede l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

In Evidenza

“Via Francigena del Sud” a rischio cancellazione, un appello alla UE

Nota rivolta ai pellegrini, amanti della natura e dell’ambiente per esprimere all’Europa il disappunto per la possibile distruzione della Via…

Continua a leggere ...

‘Poste Italiane’, il Governo professa italianità ma vuole svendere un altro asset

Dalla Segreteria regionale Sinistra Italiana Lazio un monito di allerta per l’economia del Paese Comunicato stampa di Sinistra Italiana Lazio…

Continua a leggere ...

“Anteprima Terra Madre” e “Festa del BIO”, dal 24 al 26 maggio al MAXXI

Dal 24 al 26 maggio 2024 al MAXXI di Roma: tre giorni di incontri, laboratori e un grande mercato agricolo.…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37