“Giornata internazionale della Donna” in ricordo di Elena Aubrey

L’evento è stato organizzato dall’ANPS (Associazione Nazionale Polizia di Stato) della sezione di Velletri con il patrocinio del Comune

di Emma Pulicati


Velletri (Rm) – Nel pomeriggio di venerdì 8 marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, si è svolta la seconda edizione, presso la Sala Tersicore di Velletri, dell’evento in ricordo di Elena Aubrey (deceduta in un incidente stradale nel 2022). Elena era una giovane motociclista che purtroppo ha avuto la peggio con il destino in un brutto incidente stradale.

Come racconta la mamma, Graziella Viviano: “Elena quel giorno aveva tutto per non morire, era super protetta. Solo un manto stradale non a norma e pericolosissimo per tutti ce l’ha portata via. Insegniamo sempre ai nostri figli di essere prudenti”. Una frase toccante quella di Graziella, che ha creato non poca commozione all’intero della Sala.

L’evento è stato organizzato dall’ANPS (Associazione Nazionale Polizia di Stato) della sezione di Velletri con il patrocinio del Comune.

L’ANPS di Velletri (che prende il nome di Matteo Demenego, giovane poliziotto trentunenne veliterno ucciso a Trieste 5 anni fa) diretta e coordinata dal presidente Sandro Capasso e dal segretario organizzativo Mariano Petta, con i suoi 117 iscritti, è da sempre impegnata in varie iniziative sociali, culturali su tutto il territorio di Velletri e dei Castelli Romani, fin dalla sua fondazione nel 2021. Presenti in Sala anche i genitori di Matteo Demenego.

Il tema della conferenza: “La Forza delle Donne”, è stato molto toccante, commovente e riflessivo.

Hanno preso parte, oltre al Sindaco Ascanio Cascella anche la vice sindaca Chiara Ercoli, la consigliera comunale presidente della Commissione Pari Opportunità Patrizia Ciccotti, la dottoressa Giovanna Maragliano, primario del Reparto di  Pediatria e Terapia Intensiva di Neonatologia del NOC, il procuratore capo della Procura della Repubblica di Velletri Giancarlo Amato, il professor Domenico Scali, docente di giurisprudenza dell’Università Marconi, ex dirigente generale della Pubblica Sicurezza della Questura di Roma, il direttore nazionale del servizio di Polizia Stradale Filiberto Mastrapasqua, la Croce Rossa, alcuni poliziotti in rappresentanza del commissariato di Polizia di Velletri, il vice comandante della Polizia Locale veliterna Alessandro Leoni, con l’ispettore Emanuela Mauro, l’ex dirigente generale della Polizia di Stato Romolo Napolitano.

Il Sindaco Cascella ha dedicato una sua riflessione alla manifestazione: “Oggi è una giornata importante. Le lotte contro la violenza di genere hanno avuto un’evoluzione, c’è ancora tanto da fare ma questa evoluzione la dobbiamo solo alle donne.

Con tenacia, sacrificio e lungimiranza hanno cambiato il punto d’osservazione. Io lavoro insieme a tante donne e ritengo che abbiano una marcia in più; se la natura ha scelto le donne, evidentemente hanno qualcosa in più. Siamo uno dei Paesi più all’avanguardia sulla parità di genere, dobbiamo salvaguardare i diritti delle donne. Abbiamo tantissimi progetti per il 25 novembre, si parlava di come poter agire visto il tema così delicato ed importante.”

Al termine della conferenza, il Segretario e cerimoniale Mariano Petta, ha parlato dell’evento e delle varie iniziative dell’ANPS: “Noi nasciamo nel maggio del 2022, precisamente il 17. La nostra associazione è intitolata a Matteo Demenego, ucciso cinque anni fa a Trieste. Noi come ANPS abbiamo partecipato a diverse iniziative, sia nazionali che internazionali, dove ci siamo interfacciati più volte con iniziative di prevenzione, violenza di genere e sicurezza stradale.

Nel dicembre del 2023 abbiamo conosciuto Graziella Viviano, madre di Elena Aubrey, con cui abbiamo subito deciso di collaborare. Graziella è una persona preparatissima e che ha un’associazione sulla sicurezza stradale che si chiama Sotto gli occhi di Elena“, e per questo ci siamo subito messi in moto per realizzare questo evento, grazie anche all’aiuto del Sindaco Cascella, del Vicesindaco Ercoli e di tutta l’Amministrazione che ci ha aiutato e spalancato da subito le porte. L’associazione, a livello nazionale, vanta 194 sezioni e in più due all’estero per un totale di circa 40000 iscritti. A Velletri possiamo vantare 120 iscritti, di cui 12 donne sempre attente e presenti accanto a noi. A questi numeri si aggiungono anche i gruppi ODV. Abbiamo fatto davvero tante iniziative, ma non abbiamo intenzione di fermarci anzi. I progetti sono tanti, in programma abbiamo delle giornate da fare nelle scuole per parlare di bullismo.

Oggi però siamo qui per ricordare Elena, come vedi abbiamo fatto le foto con una panchina rossa che simboleggia la Giornata Internazionale della Violenza sulle Donne (25 novembre), un tema molto particolare e delicatissimo”.

In Evidenza

Dieta, ancora lontani dalle linee guida OMS: il Lazio maglia nera

Solo il 7% degli italiani consuma cinque porzioni di frutta e verdura ogni giorno di Redazione Roma (Rm) – Gli…

Continua a leggere ...

Imprenditoria femminile, dalla Regione Lazio 5 milioni per l’innovazione

Presentata a Roma la nuova misura della Regione Lazio “Donne, Innovazione e impresa” che promuove e valorizza l’imprenditoria femminile, attraverso…

Continua a leggere ...

Frascati epicentro della truffa in criptovalute da 63 mln: maxi sequestro, 1 arresto e 21 denunce

La Procura di Velletri ha coordinato l’operazione a contrasto dei fenomeni di abusivismo finanziario, perpetrato anche a mezzo web di…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37