La guerra in corso tra Israele e Palestina può dare origine ad una escalation difficilmente controllabile. Mettendo da parte le ipocrisie del potere, possiamo tranquillamente condannare eccessi e atrocità che si stanno consumando.


Velletri (Rm) – Non si può che provare orrore di fronte alle morti e alle sofferenze, specialmente quando sono coinvolti civili innocenti come bambini, donne, e anche anziani. Esiste soltanto un modo per uscire da questa immane tragedia: il rispetto del diritto internazionale e l’applicazione delle risoluzioni ONU. In altre parole mettere fine all’occupazione israeliana della terra palestinese con la conseguente nascita dello Stato di Palestina: due distinte entità geopolitiche e due popoli in grado di vivere in sicurezza e in pace. L’alternativa, una guerra atroce che potrebbe terminare con la distruzione del popolo palestinese o di quello israeliano.

Dopo i tentativi di pace che portarono agli accordi di Oslo, i governi israeliani, negli ultimi anni, hanno pensato soltanto a pianificare la colonizzazione delle terre palestinesi distruggendo la dignità di un popolo dalle radici millenarie. Un popolo invaso ha il sacrosanto diritto di resistere e di combattere e questo, sia ben chiaro, non significa terrorismo.

Alle potenze occidentali vogliamo ricordare di smetterla con l’ipocrisia e di assumere una linea politica degna delle nobili tradizioni diplomatiche del Vecchio Continente.

Ci rivolgiamo soprattutto ai vertici UE affinché cessino di essere supini e subalterni all’imperialismo d’oltreoceano. Senza l’autodeterminazione del popolo palestinese, senza il riconoscimento dello Stato di Palestina, senza i valori della libertà e della dignità di un popolo non ci sarà mai una autentica pace.

Anche per il popolo israeliano la sicurezza e la sopravvivenza saranno sempre meno sicure.

In Evidenza

Giornata internazionale dei bambini scomparsi: ‘Occorrono politiche efficaci’

Per affrontare questo dramma la candidata di FI alle Europee, Tiziana Pepe, auspica misure internazionali efficaci di Redazione Velletri (Rm)…

Continua a leggere ...

Il Carcere di Velletri ancora nell’occhio del ciclone ‘droga’

Un flusso continuo di cocaina e hashish per i detenuti che arrivava nelle celle nascosta tra i pacchi del cibo, tra…

Continua a leggere ...

Rifiuti Velletri, raccolta differenziata intaccata dalla pigrizia del cittadino

Che sia svanito il periodo roseo che dipingeva la cittadina al primo posto nella classifica dei comuni virtuosi in questo…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37