Velletri ricorda, a pochi giorni di distanza, altre vittime della guerra: quelle dell’Olocausto

In occasione della Giornata della Memoria, istituita nel 2005 dall’ONU come ricorrenza internazionale per commemorare le vittime dell’Olocausto e celebrata ogni anno il 27 gennaio, l’Amministrazione Comunale ha promosso alcune iniziative in merito

di Redazione


Velletri (Rm) -Questa mattina 27 gennaio, il Sindaco Ascanio Cascella ha tenuto un discorso commemorativo presso il Giardino della Memoria, in via Metabo, dove è stata deposta una corona di alloro, per omaggiare le vittime dell’olocausto.

“Sono trascorsi pochi giorni dalla commemorazione del 22 gennaio, tragico giorno per la città di Velletri e ci troviamo a commemorare altre vittime, quelle dell’Olocausto. La nostra vicinanza va a tutte quelle vittime e ai loro familiari e a chiunque, purtroppo, subisce ancora atrocità del genere. È importante ricordare i tragici eventi del passato come quello che oggi commemoriamo, ma al ricordo dobbiamo aggiungere l’intenzione e la convinzione di poter cambiare il gesto, in nome della pace e della intangibilità della vita umana”. – ha dichiarato il Primo Cittadino nel suo discorso istituzionale –

Il rispetto dell’integrità del singolo non può soccombere di fronte ad alcun interesse nazionale o sovranazionale, nessuna forma di discriminazione è concepibile e come espresso dalla nostra Carta costituzionale, all’art.3, non è ammissibile alcuna violazione del principio di uguaglianza per ragioni di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.

Un ulteriore evento ha avuto luogo presso la sala Tersicore del Palazzo Comunale, nell’ambito delle iniziative “Non Dimentichiamo” dove lo scrittore Claudio Leoni ha dato vita al racconto “Da Velletri ad Auschwitz. Viaggio alle radici del male”, alla presenza del Vicesindaco, Chiara Ercoli.

“Non Dimentichiamo” è una serie di eventi storico-culturali che, l’Amministrazione Comunale, insieme alla Fondazione Decultura, l’associazione culturale Memoria ‘900 e con il contributo della Regione Lazio, volti a ripercorrere i momenti più tragici della Seconda Guerra Mondiale, a partire dal bombardamento di Velletri, avvenuto il 22 gennaio 1944. La Giornata della Memoria si inserisce nell’ambito di queste iniziative, che si svolgeranno fino al 6 febbraio, atte all’aggregazione cittadina e alla sensibilizzazione verso temi così importanti.

In Evidenza

Dieta, ancora lontani dalle linee guida OMS: il Lazio maglia nera

Solo il 7% degli italiani consuma cinque porzioni di frutta e verdura ogni giorno di Redazione Roma (Rm) – Gli…

Continua a leggere ...

Imprenditoria femminile, dalla Regione Lazio 5 milioni per l’innovazione

Presentata a Roma la nuova misura della Regione Lazio “Donne, Innovazione e impresa” che promuove e valorizza l’imprenditoria femminile, attraverso…

Continua a leggere ...

Regione Lazio, il Greentech Global Forum 2024 a Roma il 16-17 settembre

“La Regione Lazio si prepara alle nuove sfide”. Il Programma prevede tavoli istituzionali, workshop e sessioni di networking, che offriranno…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37