Carta acquisti ‘Dedicata a te’ prorogata e potenziata: quanto vale e chi ne ha diritto

Carta acquisti prorogata e potenziata: quanto vale e chi ne ha diritto. La carta prepagata creata per fornire un sostegno alla spesa alimentare, sanitaria e domestica dei soggetti cui viene rilasciata, a cura del Ministero dell’Economia

di Redazione

Roma (Rm) – Prorogata la Carta “dedicata a te”. Tutte le famiglie che non sono riuscite a ritirare la carta oppure a effettuare la prima transazione entro il 15 settembre 2023 avranno la possibilità di attivare la card e utilizzare il denaro messo a disposizione. Si tratta di una cifra che ammonta a 382,50 euro ai quali se ne aggiungono oppure per pagare il carburante. La misura sarà valida dal 15 dicembre 2023. Ecco tutte le informazioni in merito all’agevolazione.

Il valore della card

Il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, dopo la pubblicazione del decreto interministeriale di Masaf-Mimit-Mef ha annunciato la proroga della card. Attraverso il decreto in questione si potenzia la misura alla quale sono stati dedicati 100 milioni di euro in più, l’incremento, infatti, è stato da 500 a 600 milioni di euro. Lollobrigida ha affermato: “La card è stata uno straordinario successo e l’efficacia della misura è dimostrata dai numeri: il 91% delle famiglie beneficiarie, con un Isee inferiore a 15mila euro, individuate dall’Inps, ha utilizzato questo strumento per fronteggiare la difficile congiuntura economica e l’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità”. Inoltre questa agevolazione varrà complessivamente 459,70 euro per chi non l’aveva attivata.

I beneficiari

In merito alla platea di beneficiari, su 1,3 milioni di famiglie più di 100mila nuclei non erano riusciti ad accedere alla misura nei tempi previsti e quindi l’esecutivo ha riaperto i termini per la prima riattivazione della Card “dedicata a te”. La card dev’essere messa in attività in un arco di tempo che va dal 15 dicembre al 31 gennaio 2024. Il ministro Lollobrigida ha affermato: “Oltre la metà delle famiglie ha preferito comprare prodotti freschi, quali ortaggi, frutta, pesce e carne, mentre oltre il 41% ha acquistato prodotti da scaffale, come pasta, biscotti e conserve”. Alla misura, ricorda Lollobrigida, hanno collaborato diversi ministeri come quello del Made in Italy e il Mef. Il ministro ha poi detto riferendosi alla card: “Rappresenta un sostegno alle filiere produttive italiane, un contributo alla crescita sia dei consumi interni sia del sistema economico nazionale”. Il governo ha ricevuto il supporto anche da parte del comparto della Grande distribuzione organizzata che garantirà uno sconto ulteriore del 15% su tutti gli acquisti che verranno effettuati tramite la card. Si tratta di un aiuto economico alle famiglie in difficoltà.

In Evidenza

Salvatore Terrusa ucciso per rubargli il Reddito di Cittadinanza, due arresti

Un omicidio preterintenzionale per cui sono finiti in manette un uomo e una donna, residenti a Velletri. Una coppia, lui…

Continua a leggere ...

Vinitaly, la Regione Lazio espone le eccellenze: ‘prestigio e responsabilità’

Il Presidente Francesco Rocca dopo l’inaugurazione, con evidente soddisfazione: “orgoglioso del modello Lazio al Vinitaly. E’ stato fato un grandissimo…

Continua a leggere ...

Primo Maggio dei Castelli, per la prima volta non si svolgerà al Palabandinelli

L’organizzazione del “Primo Maggio dei Castelli” ha appena comunicato che, senza una risposta formale, il Comune di Velletri, malgrado ripetute…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37