Ottobre Rosa, il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno

Genechron: promozioni - Mese della prevenzione al tumore al seno

Una storia come tante, troppe

Velletri (Rm) – Ottobre è il mese dedicato alla prevenzione ed alla cura del tumore al seno. Questo mostro sta colpendo ed ha colpito numerose donne, è molto diffuso e spesso le cure alle quali si ricorre per combatterlo, sono come una montagna ripida, spigolosa e altissima.

Molte donne hanno avuto paura, hanno provato a sormontare questa montagna, alcune di loro sono riuscite a scavalcare l’ostacolo. Altre, purtroppo, hanno lottato con unghie e denti, perdendo la lotta contro questo terribile nemico. Trovarsi a combattere contro questo male, è il perfetto mix fra paura dell’ignoto, buio e momenti di speranza che si alternano ad altri in cui si ha voglia di gettare via la spugna.
Quando si combatte contro qualcosa di sconosciuto e più grande di noi, ci sentiamo così
vulnerabili, così piccoli in confronto al mondo, eppure queste donne sono state così tenaci, così
attaccate alla vita, che hanno dimostrato una forza che forse, non sapevano di avere. Il cancro è
un tunnel in cui si entra ma non si sa bene come si esce.

Ogni donna che ha affrontato o sta affrontando un problema simile, vive a suo modo la malattia, eppure ognuna di loro ama la vita come il bene più prezioso, nonostante timore, sconforto e sofferenza. Ne conosco una in particolare, che ha vinto questa battaglia, con l’anima rotta e cupa, che, come unico motivo per lottare, ha avuto l’amore per i suoi figli e per la sua famiglia, ma non ama definirsi “guerriera”:

“Io non sono una guerriera e non voglio essere chiamata così. Tutte le donne che non ce l’hanno fatta hanno lottato con la stessa forza e nello stesso modo in cui ho lottato io. Io sono stata fortunata. Ho sempre fatto prevenzione, ho lottato e accettato ogni tipo di cura perché non potevo permettermi di avere paura, amo troppo la vita e la mia famiglia. Ecco, non si tratta di essere una super eroina che ha combattuto e vinto più di altre, questo male non ha regole, non premia e non punisce, questo male distrugge tutte allo stesso modo. Non sempre lascia scampo purtroppo.
Grazie alla prevenzione ed alle cure incessanti sono guarita, ma sento quasi un senso di colpa verso tutte quelle donne che non hanno avuto questa possibilità.”

Questa è una delle tante, troppe storie di donne che hanno ricevuto la diagnosi e, fra tante emozioni contrastanti non hanno mai smesso di lottare, perché amano la vita e i loro cari.


Questo tema è molto delicato e precario, la medicina sta facendo numerosi passi avanti, ma ancora pochi per definire il cancro al seno una malattia totalmente curabile. Le cure mediche che vengono affrontate durante un percorso oncologico sono terribili, non solo perché dolorose, ma perché in un certo senso privano della stessa identità, non riconosci più te stesso, ti senti in un corpo che non è più tuo, ed hai la costante paura di non arrivare al giorno dopo. La prevenzione è il più grande alleato del tumore, grazie alla prevenzione da subito è possibile iniziare una terapia farmacologica e, in tantissimi casi, l’essere intervenuti per tempo è stato la salvezza. Sono tantissimi gli ospedali, le strutture ed i reparti oncologici che hanno lottato per sconfiggere questo male, portando sempre, oltre alle cure, parole di conforto e sorrisi ai pazienti oncologici. Ad oggi, in questo mese così importante, ci auguriamo che i passi avanti nella medicina continuino ad andare avanti e a crescere, per poter salvare sempre più persone e donne da questo grande mostro, portando in alto un vero e proprio “inno alla vita”. Una vita che tante donne non hanno avuto la possibilità di continuare a vivere, e una vita che tante altre possono ancora affrontare.
Ottobre rosa, il mese che attraverso associazioni come LILT for Women-Campagna Nastro Rosa
invita tutte le donne a portare avanti la prevenzione contro il tumore al seno, rivolgendosi anche al
numero verde: 800998877 per ricevere assistenza e prenotare una visita oncologica al più vicino
ambulatorio LILT aderente all’iniziativa. Sono tantissime le associazioni ed i gruppi che lavorano
per la promozione di prevenzione e supporto a tutte le donne che combattono e hanno combattuto.

In Evidenza

Bonus Libri 2024-2025, come funziona e chi può richiederlo

La Regione Lazio offre libri, dizionari, software e notebook gratuiti o semigratuiti per studenti di scuole secondarie, riservati a famiglie…

Continua a leggere ...

Velletri, dibattito pubblico su ‘legalità e lotta alle mafie’ in Piazza Mazzini

Dal Referente Libera Lazio, Gianpiero Cioffredi un comunicato stampa per conoscere meglio il panorama criminale del territorio Comunicato Stampa Libera…

Continua a leggere ...

Ville Tuscolane, tra cinema e cultura: un viaggio che dura un anno

Anche quest’anno si vuole confermare questa tradizione e si intende dare un particolare rilievo alle Ville Tuscolane nella storia del cinema Di Redazione…

Continua a leggere ...

Festa della Mamma

Idee per un Regalo - 331.434.16.37